LE QUATTRO STRATEGIE CHE UTILIZZAMO NOI PER FARE I RECORD DI FATTURATO.

GRAZIE A QUELLO CHE LEGGERAI IN QUESTO ARTICOLO NEL SOLO MESE DI OTTOBRE NEL NOSTRO STUDIO ABBIAMO SUPERATO DI UN BEL PO’ IL MEZZO MILIONE DI EURO.

Attenzione, quello che stai per leggere lo sanno solo quelli che hanno partecipato al nostro corso “DA ZERO ALL’IMPERO”. Ma l’anno prossimo avremo talmente tante cose nuove da dire che qualcosa del vecchio programma devo iniziare a dirtelo ora.

C’è poi un’altra cosa, se sei di quei colleghi che pensano che i soldi siano lo sterco che rovina la nostra professione, che si dovrebbe lavorare solo per passione in un piccolo studio anacronistico senza mezzi e per pura filantropia, allora smetti di leggere perché ti incazzeresti solo.

Qui oggi si parla di soldi fruscianti.

 

Lo so, lo so che siamo medici che la salute del paziente è al primo posto (anzi è l’unica discriminante) fra i criteri di scelta terapeutica. Verissimo! Ed è per questo che è un medico a doverti parlare di fatturati e non un consulente, perché lui queste cose non le può capire, non le ha proprio impresse nel cervello, solamente un medico può capirle.

Un chiarimento solo per farti capire come la penso a livello etico. Se ad un paziente serve un’otturazione gli faremo solo e solo quella, mai inventeremmo cure che non sono indicate o toglieremmo denti che non sono da togliere per giustificare impianti. Quindi eradica questa obiezione dalla tua testa. Ma se ci sono 10 persone alle quali serve un’otturazione, bene farò tutto ciò che mi è consentito per fare in modo che quei pazienti le loro dieci otturazioni le facciano nel mio studio. Questa è la base etica dell’articolo e non ne voglio più parlare perché l’argomento oggi sono i fatturati!

L’anno scorso il record l’avevamo fatto sempre ad ottobre, il mese prima del corso, ma quest’anno il corso era a settembre e ad agosto sarebbe stata troppo dura quindi ci abbiamo riprovato ad ottobre.

Negli ultimi giorni di settembre ho scritto sul gruppo Whatsapp delle segretarie che il target di ottobre sarebbe stato 570k (il record precedente era circa 540k). Non credevo ci saremmo arrivati ma ti svelo il primo trucchetto gratis, non è ancora una delle strategie segrete che ti ho promesso, ma è importante:

poni un obiettivo più alto di quello che vuoi raggiungere realmente.

 

Non troppo alto perché altrimenti sarà considerato irrealistico dai tuoi collaboratori e da te stesso, ma discretamente più alto. Difficilmente infatti si arriva fino all’obiettivo prefissato, appena ci si accorge che questo si avvicina cominciamo a mollare psicologicamente soprattutto se il compito è duro e faticoso. Quindi tieni segreto il tuo vero obiettivo e fissane uno più alto con entusiasmo.

DA QUEL MOMENTO COMINCIA ANCHE TU A LAVORARE PER L’OBIETTIVO CHE HAI PREFISSATO, CON TUTTO TE STESSO FREGANDOTENE CHE IN REALTA’ NE VOLEVI UNO PIU’ BASSO.

Ora partiamo con le strategie vere e proprie così, quando verrai al corso avrai già dei concetti ben radicati.

Abbiamo già detto cosa non devi fare: inventarti cure inesistenti. Questa è criminalità.

Ma puoi far arrivare nel tuo studio tutti quelli che hanno effettivamente bisogno di cure! Questo si fa con il marketing. Il marketing serve a

  • far sapere quali servizi può offrire il tuo studio
  • far capire ai pazienti quali sono i loro problemi
  • informare su quali soluzioni hai per i problemi dei pazienti

La maggior parte della popolazione non ha idea di quali siano i sintomi della parodontite!! Come fa a sapere di avere un problema se nessuno glielo spiega durante la loro vita normale, su giornali, cartelloni, riviste, pullman e ovunque sia possibile?

Quindi spiega alla popolazione quali sono i problemi e le patologie odontoiatriche, digli che tu le puoi risolvere e spiegagli come. In pratica:

  1. AUMENTA IL MARKETING

 

In questo modo avrai un aumento di pazienti che arrivano in prima visita. Non farti prendere per il culo dai markettari che te la vendono come roba complessa. Se parti oggi con i giornali locali (solo mezze pagine e pagine intere mi raccomando, niente cacatine di 5 centimetri, con le quali butti i soldi) tra una settimana avrai già un rilevante aumento delle visite.

Beh devi anche saper scrivere i contenuti 😉. Ma per quello ora non c’è tempo.

Attenzione però, il marketing è una cosa potentissima, usalo solo se sei pronto a ricevere molti più pazienti. Se non sei organizzato lascia stare perché rischi di dare il giro. Hai presente quando vai al ristorante, c’è una confusione pazzesca e aspetti il piatto 45 minuti che poi ti arriva freddo e stracotto? Se non sei pronto rischi di fare quella figura.

Ora che hai i pazienti in sala per una visita devi fare in modo che si curino da te. Sei appassionato del tuo lavoro, ti aggiorni costantemente, hai una buona mano, lavori con gli ingrandimenti, usi materiali di ultima generazione… chi meglio di te potrebbe curarli?

 

Hai degli ottimi strumenti di comunicazione che hai imparato o imparerai al nostro corso, ma quelli li usi già tutto l’anno. Questo mese vuoi fare il record! Quindi devi applicare la seconda strategia:

  1. AUMENTA GLI SCONTI

 

Fermati!!! ATTENZIONE!!! Gli sconti non li puoi promettere nel marketing. La nuova legge Boldi (per quanto incomprensibile nella sua interpretazione) vieta la pubblicità promozionale. E uno sconto possiamo essere certi che sia promozionale.

Quindi il marketing lo farai non promozionale e non suggestivo, e gli sconti li farai a quelli che avendo fatto una visita da te sono ormai tuoi pazienti. Quindi dopo aver aumentato le visite, visitato i pazienti nuovi e proposto solo terapie etiche con ottimali indicazioni… aumenterai la percentuale di accettazione dei tuoi preventivi con gli sconti. Ti spiegherò poi di persona come usarli nel modo migliore e più produttivo.

La terza strategia è quella più complessa perché è la vera essenza della leadership:

 

  1. AUMENTA LA MOTIVAZIONE

 

Aumentare la motivazione delle persone che lavorano con te (e anche la tua) è una questione scientifica, biologica. C’è un immensa quantità di letteratura che ci spiega come animali ed esseri umani si motivano e si demotivano. Basta seguire le regole che ci sono state spiegate dagli scienziati. Considera che i primi articoli scientifici seri su questi argomenti risalgono alla fine del 1800 e sono andati avanti per più di 100 anni senza che noi dentisti ne sapessimo un cazzo.

Una buona parte di suggerimenti in tal senso li trovi già sul nostro libro quindi qualcosa lo puoi già mettere in pratica senza pagare il costo del corso😉

Manca un passaggio però, ed è questo:

 

  1. AUMENTA IL TUO IMPEGNO

 

Spesso i corsisti mi chiedono,

“scusa ma se sai fatturare 570k al mese perché non lo fai tutti i mesi?”

BEH… PERCHÉ È FOTTUTAMENTE FATICOSO!

Tutti se ci alleniamo sappiamo correre una maratona nella vita (magari una mezza😅). Ma quasi nessuno può farlo tutte le settimane!

Dovrai quindi dare tutto te stesso ed essere la potenza trainante del tuo studio. Non puoi pensare di spingere chi lavora con te e poi startene in panciolle sperando nel miracolo. Devi tirare per trenta giorni tutta la baracca. Inserire interventi uno sopra l’altro, intercettare nuove visite tra le urgenze, stare al culo delle segretarie per controllare che tutto fili liscio e che il servizio sia al top, chiedere in continuazione aggiornamenti sul fatturato, pretendere le consegne dal laboratorio imponendoti con forza.

Ti assicuro che è la parte più difficile e faticosa, ma è essenziale.

Ora tu dirai:

“Si ma questo è un cavolo di articolo che è fatto per pubblicizzare il vostro corso di management! Che scandalo!”

Beh amico, o amica, certo che lo è!! Senza alcun dubbio!!

Noi differentemente dall’amico Mario i corsi li facciamo per fare soldoni fruscianti, non lo abbiamo mai negato. Quindi sì, questa è pubblicità!!!… anche se ti consiglio di rileggerla almeno una volta perché ci sono informazioni importantissime per la gestione dello studio.

Se ti limitassi a leggere il nostro blog senza mai darci un euro avresti già una marea di informazioni e di formazione utili sia per la chirurgia che per la gestione del tuo studio dentistico.

MA, attenzione, attenzione…. Questa non è pubblicità sanitaria e può essere PROMOZIONALE!!!

😂✨Quindi sappi che oggi lanciamo le iscrizioni per il corso 2020 e in questo primo periodo di lancio potrai iscriverti ad un prezzo ovviamente… VANTAGGIOSISSIMO.

 

Hai tempo solo fino a gennaio!!

SCOPRI QUANTO PUOI RISPARMIARE

Ah, l’obiettivo alla fine lo abbiamo superato, in un post su Fb ho scritto che il fatturato era 567k ma il dato finale è stato 573!

6 pensieri su “LE QUATTRO STRATEGIE CHE UTILIZZAMO NOI PER FARE I RECORD DI FATTURATO.

  1. Alessandro

    Basta lavorare in un qualunque centro Dentalpro per trovare le condizioni che descrivi. Interventi uno sopra l’altro, un mare di visite anche in buchi di agenda di 5 minuti, marketing a bomba. Perchè dovrei faticare e investire decine di migliaia di euro in uno studio quando già esistono realtà pronte e darmi lavoro e farmi guadagnare fiumi di denaro senza neanche dovermi sbattere col management?

    1. federico tirone

      Vedi cavolo!!! Io l’avevo detto. Dovevi fermarti alla riga 20… invece hai voluto continuare🤷… non dire che non ti avevo avvertito😉.

      1. Alessandro

        Ma no! Non appartengo a quella categoria, assolutamente. Facevo solo una riflessione, e cioè su quale sia la differenza tra questo modus operandi e quello delle tanto bistrattate catene. Voi siete i buoni che lavorano bene, in maniera etica ecc. e gli altri i cattivi che guardano solo al guadagno e lavorano male?

  2. michele recchia

    non capisco bene il commento di Daniele Catania,

    dice che rapporto spese/utili e’ 1:1, dunque il 50% e’ di utile, giusto?

    la risposta di Federico e’ che invece loro sono 4:1, ovvere le spese sono 4 volte l’utile. dunque l’utile e’ il 20%. Giusto?

    mi sembra alto l’utile del 50%, senza considerare l’utile il comenso operatore del titolare…se fosse cosi’ bravo. (pero’ bisonga anche considerare per esempio se lo studio e’ in un immobile proprieta’ di famiglia, oppure se ha parecchi anni e si e’ gia’ pagato nel tempo…)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *